Un passo nella giusta direzione

Ho sempre pensato che le persone afrodiscendenti dovessero prendere possesso della propria narrazione, tramite il linguaggio, la decostruzione di alcuni concetti e tramite la rappresentanza all’interno di spazi spesso a noi preclusi o all’interno dei quali è difficile entrare. Per questo quando è capitata questa opportunità, ho deciso di accogliere e rispondere alla call AFAR senza indugi: leggendo il bando ho immaginato la creazione di uno spazio sicuro, fatto da persone con competenze variegate e non vedevo l’ora di farne parte. Inoltre l’ho vista come un’importante esperienza formativa e io ho da sempre fame di imparare. 

Credo fermamente nel fatto che siano proprio lƏ afrodiscendentƏ a dover essere protagonistƏ della lotta al razzismo anti nero e che siano loro a doverla condurre, partendo dalle loro competenze specifiche, facendo sì che ad esse venga riconosciuto un valore, confrontandosi e soprattutto compiendo azioni concrete. L’ipotesi di potermi inserire in un gruppo di questo tipo mi ha emozionata. Mi sono occupata anche in passato di questa tematica ma sempre in contesti a maggioranza bianca: questo percorso ha rappresentato per me un cambiamento importante nel modo di concepire il contrasto al razzismo. 

Ho inconsciamente risposto anche ad un mio bisogno emotivo, di cui mi sono resa conto solo successivamente. Nella vita non ho mai frequentato contesti a maggioranza nera, conoscevo pochƏ afrodiscendentƏ e mi rendo conto ora che invece rispondere a quella call ha fatto sì che io cominciassi a riempire un vuoto che prima nemmeno percepivo.

È un passo fatto nella direzione giusta di cui sono tutt’ora felice.

Autori AFAR

ultimi articoli dal blog AFAR

Derrick Ekechi

Resto pronto a ricevere il testimone

Mi sono candidato come AFAR al progetto CHAMPS con uno scopo ben preciso: imparare. Volevo apprendere importanti nozioni da poter utilizzare nel mio quotidiano per combattere l’afrofobia. Malgrado la forte voglia di mettermi in gioco, il mio percorso all’interno del progetto non è andato come speravo. Problemi personali, universitari e lavorativi hanno letteralmente avuto il

Leggi Tutto »
Murphy Tomadin

Porsi domande

Vorrei rivolgermi a coloro che pensano che in Italia il razzismo non esista, a coloro che ritengono che i pochi episodi riportati dai media siano causati da ignoranza, superficialità e frustrazione casualmente di stampo razzista.  Vorrei partire dicendo che questa convinzione rivela unicamente la posizione di privilegio di una persona per la quale legittimare o

Leggi Tutto »
Joy Obasuyi

Il futuro è stare ed essere

Il futuro è stare ed essere. “Non sum uni angulo natus, patria mea totus hic mundus est”. Non sono nato per un solo angolo di terra, la mia patria è l’universo intero. Con queste parole eterne, potrebbe sembrare che Seneca provi a spiegare il senso di stare ed essere.  AFAR è stato un percorso di

Leggi Tutto »
Loretta Maffezzoni

Italia, un giorno sarà un Paese per tutti

Italia, un giorno sarà un Paese per tutti. Mi piacerebbe aggiungere. Includere. Aggregare. Sto seguendo il percorso AFAR – CHAMPS con altre persone, straordinari  professionisti Afro discendenti. Ma sarebbe direi utile includere anche italiani bianchi affinché possano formarsi ed informarsi su come “gira il mondo” e su come stia cambiando in meglio! Nonostante ci sia

Leggi Tutto »
Grazia Fainelli

Uno spazio sicuro

Pluralità. Questa parola descrive la grande varietà di esperienze di vita, soggettività, competenze e professioni del gruppo AFAR. In questa arricchente diversità quello che abbiamo in comune è la consapevolezza della violenza razzista che abbiamo vissuto e viviamo sulla nostra pelle e nelle nostre viscere, giorno dopo giorno.  Il nostro incontro parte proprio da qui,

Leggi Tutto »
Sandra Antwi Boasiakoh

Senso di appartenenza

Sono una persona molto introversa, i lavori di gruppo non sono mai stati nella mia indole. E questo aspetto più di ogni altra cosa mi spaventava dell’impegno con CHAMPS! Ho deciso di partecipare ugualmente perché ero sicura che questa sarebbe stata tuttavia un’ottima occasione di crescita personale, soprattutto di consapevolezza, ed infatti è stato così.

Leggi Tutto »

SEGUI CHAMPS SUI SOCIAL

Torna in alto